• 19/09/2020
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Gas serra
0 Comments

Secondo gli ultimi dati diffusi dall’Organizzazione meteorologica mondiale, nel 2018 la concentrazione nell’atmosfera di anidride carbonica, il principale gas responsabile dell’effetto serra, ha raggiunto un nuovo record: 407,8 parti per milione (ppm), superiore all’aumento medio dell’ultimo decennio. La CO2 presente nell’atmosfera impedisce alla Terra di disperdere parte del calore proveniente dal Sole, una tendenza che si traduce in impatti sempre più gravi dei cambiamenti climatici.

Co2Più studiosi indicano come già inevitabile in Italia un aumento della temperatura di 1 grado nei prossimi decenni; dopo esser salita di 2 gradi dai livelli pre-industriali. Un sistema alterato che rende più probabili eventi meteorologici estremi come quelli di questi giorni. Molti sono quindi venuti meno agli accordi di Parigi sul clima: diminuire le emissioni per limitare l’aumento di temperatura entro il 2100 a 1,5 gradi centigradi.

Interessante però scoprire quali sono invece le città virtuose, quelle metropoli che dimostrano a chi parla di utopia come invece basse emissioni di CO2 sono possibili, rapide ed eque, tanto da averle già avviate con ottimi risultati. Sono 30 città, per un totale di 58 milioni di abitanti. Tra queste Barcellona, Berlino, Londra, Los Angeles, Milano, Melbourne, Toronto e Sidney. Tutte in grado di ridurre le emissioni di gas in media del 22%. Meglio di tutte Copenaghen, che ha diminuito le emissioni del 61%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *