• 19/09/2020
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Locandina film del concerto de andré e pfm
0 Comments

Oggi ricorre l’ottantesimo anniversario della nascita di Fabrizio De André: non può esserci modo migliore per festeggiarlo che andare a vedere al cinema Fabrizio De André e PFM – Il concerto ritrovato, che riporta in vita uno degli eventi cardine della musica italiana, tenutosi a Genova il 3 gennaio 1979. Da ieri è programmato in 370 cinema, per soli tre giorni, e nella giornata di lunedì è stato, con 25.000 spettatori, il film più visto, davanti al nuovo film di Muccino e a Parasite. Lo storico filmato del concerto di Fabrizio De André con la PFM è stato gelosamente conservato dal regista Piero Frattari e ora, finalmente restaurato, è diventato un docufilm che ricostruisce un momento storico, l’irripetibile sodalizio artistico tra uno dei più grandi artisti italiani di sempre e il rock progressivo della PFM, la rock band italiana (pochi lo sanno) più conosciuta al mondo.

Nel 1978 la PFM aveva infatti convinto De André a fare un tour insieme in giro per l’Italia e ad arrangiare, per la prima volta nella sua carriera, i suoi brani in chiave rock. Quelle di Genova sono le uniche immagini di quell’incredibile tournée. Oltre alle quasi due ore di concerto (14 brani), molte anche le testimonianze, tra cui quelle dei componenti della PFM, come Franz Di Cioccio, e della moglie del Faber, Dori Ghezzi. “”Noi eravamo appena tornati dall’America con la testa piena di suoni e influssi – racconta Di Cioccio – Faber ci sorprese venendo a un nostro concerto. Ci rincontrammo a casa sua il giorno dopo, ipotizzando una collaborazione. In America lo facevano in tanti,da Bob Dylan a Jackson Browne.

Quando però Fabrizio chiese consiglio ai suoi collaboratori e amici tutti gli dissero: ma ti metti con quelli? Guarda che la batteria ti coprirà la voce, è pericoloso. E la sua risposta fu: se è pericoloso, belìn, lo faccio!”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *