• 19/09/2020
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Parto di un bambino
0 Comments

Una delle notizie più inquietanti riguardo i cambiamenti climatici arriva da una ricerca dell’Università della California di Los Angeles. Circa 25.000 neonati l’anno nascono prematuri come risultato dell’innalzamento delle temperature, con una perdita complessiva di oltre 150.000 giorni di gravidanza l’anno, in Usa. Nei giorni in cui la massima supera i 32 gradi le nascite aumentano del 5% rispetto ai numeri medi giornalieri.

L’effetto dell’afa è immediato: i parti aumentano in corrispondenza del giorno stesso dell’esposizione alle alte temperature, con casi di prematurità anche di 2 settimane. L’afa ruba quindi giorni di gravidanza preziosi, minando la salute in età neonatale. Gli esperti hanno analizzato dati relativi a ben 56 milioni di nascite in 20 anni in diversi stati Usa e hanno concluso che, considerando i trend di aumento delle temperature attesi per i prossimi decenni, entro fine secolo ogni anno si perderanno 250 mila giorni di gravidanza in più a causa del caldo estremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *