• 19/09/2020
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Lina Wertmuller con l' Oscar
0 Comments

Nel 1977 Lina Wertmuller è stata la prima donna ad essere candidata agli Oscar come miglior regista. Il film, “Pasqualino Settebellezze”, è conosciuto da tutti gli appassionati di cinema, apprezzato nel mondo alla pari degli altri della sua lunga carriera, primo fra tutti “Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto”. Pellicole apprezzate anche da registi e attori statunitensi, quest’ultimi in particolare ammaliati dalle interpretazioni indimenticabili di Giancarlo Giannini e Mariangela Melato. Nel ‘77, l’Oscar lo vinse Rocky. L’Academy ora ha “rimediato”, consegnando un Oscar alla carriera alla Wertmuller. Ma da allora, qualcosa è cambiato?

In più di quarant’anni, solo altre 4 donne hanno avuto l’onore di essere candidate per la miglior regia. Nel ‘94 Jane Campion (Lezioni di Piano). Dieci anni dopo Sofia Coppola (Lost in Translation) e solo nel 2010 finalmente ce l’ha fatta Kathryn Bigelow, con The Hurt Locker. Per ora, l’unica donna ad esserci mai riuscita. L’anno scorso la quinta nomination femminile, quella di Greta Gerwig (Lady Bird).

In poco più di quarant’anni, non è insomma cambiato quasi niente. Poche registe meritano la fiducia dei produttori (e di talento ce ne sono), ancora meno quelle prese in considerazione per il premio più ambito. Peraltro, non mi sembra un particolare secondario anche che l’Oscar sia stato consegnato alla Wertmuller non alla cerimonia degli Oscar, in programma tra pochi mesi, ma durante la serata dei Governor’s Awards, a Los Angeles. Non è una prassi insolita, ma proprio per il suo significato simbolico si poteva concederle il palco principale. Bene ha fatto la Wertmuller, con lo spirito e l’ironia che l’ha resa famosa, a domandare durante la premiazione: “Troppo maschile questo Oscar, perché non ne facciamo uno femminile e lo chiamiamo Anna?”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *