• 19/09/2020
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
justin timberlake
0 Comments

Justin Timberlake è uno degli artisti più versatili che ci siano sulla scena. Da quasi una ventina d’anni interpreta pezzi pop di grande successo, è ballerino e produttore discografico, ma è anche un più che discreto attore, abile nel fiutare i copioni giusti per lui, e nello scegliere storie interessanti, di quelle che lasciano il segno. Pensate ad “Alpha Dog”, drammatica quanto surreale storia vera, oppure a “In Time”, uno dei più bei film di fantascienza degli ultimi 15 anni. Agli inizi della sua carriera però, dopo aver lasciato il gruppo che lo ha reso celebre, gli NSYNC, per il 39enne nato a Memphis non è stato facile da solista confermare il suo successo, soprattutto essere preso sul serio da un pubblico più adulto. Lo ha ricordato lui stesso pochi giorni fa, ospite nel talk show della BBC di Graham Norton, rievocando con autoironia un episodio che ancora oggi gli provoca dei traumi.

Da poco diventato solista, Timberlake nel 2003 doveva esibirsi a Toronto a un concerto di beneficienza che aveva in cartellone musicisti del calibro di Rolling Stones e AC/DC; non esattamente il pubblico ideale per accogliere un ex componente di una commercialissima boyband. Infatti andò malissimo. “Siamo saliti sul palco e all’improvviso dalle prime due file hanno cominciato a lanciare delle bottiglie di urina. Ragazzi, non è proprio stato un bel momento – ha detto Timberlake – Nella prima canzone dovevo cantare e ballare allo stesso tempo, questo mi ha aiutato a cercare di schivare i doni indesiderati del pubblico: ero impressionato da me stesso per come riuscissi a farlo. Il secondo brano, “Senorita”, lo dovevo invece fare al pianoforte, quindi ho pensato fra me e me: oddio come faccio, ora sono fermo…invece non è successo niente. Delle due, l’una: o avevano finito la faccia tosta, perché sapevano che sarei rimasto lì, o avevano finito l’urina!”. A differenza di molti suoi giovani colleghi di adesso, Justin Timberlake però non demorde e solo un anno dopo quell’episodio vince i suoi primi due Grammy Awards.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *