• 28/09/2020
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Donald Trump sommesso
0 Comments

L’ambasciatore Usa presso l’Unione europea, Gordon Sondland, mette nei guai Donald Trump dopo la sua testimonianza davanti alla commissione d’inchiesta per l’impeachment dell’attuale numero uno della Casa Bianca.

Sondland, finanziatore della scorsa campagna presidenziale di Trump, nella sua seconda testimonianza ha cambiato deposizione, confermando la sospensione dei 400 milioni di dollari di aiuti militari all’Ucraina, su pressione del presidente americano. Milioni che, secondo l’accusa, sarebbero stati sospesi da Trump fino a quando Kiev non avesse annunciato l’avvio di un’inchiesta contro Hunter Biden per un presunto tentativo di corruzione. Con l’intento di gettare fango su suo padre, il democratico John Biden, che ancora l’ultimo sondaggio di pochi giorni fa da per nettamente favorito nella prossima corsa alla Casa Bianca.

Ma altre grane per l’ex The Apprentice arrivano dal suo cavallo di battaglia, la costruzione del muro al confine col Messico. Il Washington Post ha infatti rivelato i contenuti di un documento interno dell’agenzia federale che si occupa della protezione delle frontiere, che mostra con quanta facilità i trafficanti messicani riescono a oltrepassare il muro, una barriera alta 10 metri e costata finora 10 miliardi di dollari. Il metodo più comune è quello di segare i pali di cemento a cui sono agganciati i pannelli di acciaio; dopodiché basta spingere il pannello per creare un varco sufficiente a far passare delle persone o dei pacchi di droga. Un’ operazione che dura mezz’ora, per penetrare quello che Trump aveva definito “la Rolls Royce dei muri”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *